The individual is the answer

individualistheanswer

flags_of_United-Kingdom
The nature of errors is so divers that even the finest organizational approach is doomed to marginal success. This, in turn, gives the human-factors critics the ammunition to spout their negative mantras, such as “You will never solve the problem of human error” or “No matter what you do, people will always make mistakes”. In a way their are right. We may never solve the problem of human error, but you an I can certainly solve it on an individual level. Others have. I have seen and flown with many pilots who seldom, if ever, make serious mistakes, while flying. This is not to say they are incapable of error, just that they have developed their airmanship to a personal level at which they do the right thing just about every time. These aviators are somewhat mechanical in their approach and have well-established habit patterns that guide them to automatic responses to most all situations. When new challenges do arise, these aviators have the breadth and depth of knowledge to work through them and the discipline to stay within the regulations and their own skill and proficiency limitations. These are the pros, and what we should learn from them is that error can be tackled successfully on an individual level!
This level of airmanship doesn’t happen overnight. You won’t wake up tomorrow and suddenly stop making errors. But you can wake up tomorrow and suddenly start analyzing errors and developing personal strategies for eliminating them.
Another way of looking at errors can be represented by a target where the rifle shots can be random errors or systematic errors. The first case shows an individual who makes a variety of error as well as various degrees of errors. It may be indicative of a lack of skill or proficiency or perhaps just inattention or too large a personal tolerance for error, which is a motivational issue. In any case, it is clear that this individual is not an expert, and work may be required in multiple areas for real improvement.
The second target shows systematic errors. The variability of error is small, but all of the shots are consistently off the center mark. This individual shows considerable control and expertise but still has a single flow. This is a significant insight for individuals and instructors, because if you can identify and fix the single source of the error, you have created an expert.
(to be continued)

flags_of_Italy
La natura degli errori è talmente varia che anche uno studio più che professionale è destinato ad un successo marginale. Questo contribuisce alle critiche verso la Human Factor e a recitare il solito mantra: “il problema dell’errore umano non sarà mai risolto“, oppure “le persone commetteranno sempre errori“. In questo c’è certamente un fondo di verità, ma a livello individuale il problema può essere risolto. Ho volato con piloti che molto raramente commettono errori, questo naturalmente non significa che questi siano infallibili, ma semplicemente hanno sviluppato una loro personale disciplina aviatoria così da fare la cosa giusta pressoché ogni volta. Questi piloti si avvicinano in maniera quasi meccanica al volo ed hanno sviluppato delle abitudini che li portano a reagire in modo automatico in tutte le situazioni. Quando affrontano degli imprevisti, questi piloti hanno una conoscenza che gli permette di fare le giuste scelte e possiedono quella disciplina necessaria che gli consente di rispettare i regolamenti e di restare nell’inviluppo delle loro abilità e delle loro conoscenze.
Questi aspetti positivi possono essere evidentemente appresi e quindi a fare questo tipo di considerazione: l’errore, a livello individuale può essere eliminato!
Questo livello di professionalità non può essere acquisito nottetempo svegliandosi e smettendo di commettere errori, ma certamente è possibile iniziare ad analizzare gli errori e sviluppare strategie personali che hanno come obiettivo l’eliminazione dell’errore.
Un modo grafico per illustrare gli errori è la rappresentazione di un bersaglio dove i colpi sparati/sbagliati possono essere rappresentati in maniera casuale oppure concentrati. Il bersaglio con errori random mostra un individuo che commette una moltitudine di errori di vario livello. Può indicare una carenza di proficiency e di abilità oppure una tolleranza personale troppo grande agli errori. In ogni caso è chiaro che quest’individuo non è esperto e che per crescere, deve migliorarsi in molte aree.
L’altro bersaglio mostra errori sistematici, dove questi sono concentrati in una singola area, peraltro sempre lontana dal centro. Quest’individuo mostra un certo controllo ed una certa esperienza ma ha una carenza specifica. È un indizio importante per l’istruttore ed al pilota stesso poiché se individuato e corretto, può fare di lui un pilota infallibile.

Valicati gli Appennini, lungo la rotta per Ravenna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...