Admitting and recovering from lost SA

AdmittRecoLostSA

flags_of_United-Kingdom
[…]
Recognizing lost SA leads us to the next, often more difficult step of admitting it to yourself and others. Aviators are known for hiding weak areas. No one likes to admit a human frailty, but the risk is too great to keep lost SA a secret. Besides, your copilot, student, or instructor probably already knows. Just a short phrase like “Stay with me, I’m getting a little disoriented” will shift a teammate into a support role and safety monitor. But someone else may not always be there to pull you through an episode of lost SA, or maybe they are as bad off as you are. What then? There are several simple steps that experts recommend to reestablish equilibrium and give yourself a chance to “catch up”. The age-old commandment to “fly the aircraft” can be broken down into a few useful, suggested techniques, the first of which should be in just like critical actions in an emergency procedures checklist. If you experience any symptom of lost situational awareness, consider taking the following steps:
-Consider a route that keeps you away from any obstacle. If in formation increases separation! If flying low level, climb!
-Stabilize the aircraft. After removing yourself and others from immediate danger, stabilize conditions. By reducing the rate of change, you give your overtaxed mind a chance to get caught up.
-Buy time: If flying under instrument flight rules (IFR), the old trick of requesting “present position to anywhere”, gives you a moment to get your act together. Request a holding pattern instead of the en route descent; take another trip around if you are already there. Delay your range entry time if you need it. Remember, “better late than never”!
-Seek information: Listen to all inputs and sources of immediate information, visual, aural, seat of the pants, and intuition. Resolve any internal disagreement. Find out why you are early, late, or ahead/behind on the fuel curve. Ask air traffic controllers for verification of position. In short, restore your confidence in yourself and your equipment.
-Learn from the experience. Telling yourself “I don’t want to go through that again” is not sufficient debrief. Analyze the episode. What led to the lost SA? What cues were present? How can you avoid it in the future?
Remember, you alone are the master of your inflight destiny. Only you really know when you are not performing or thinking at normal levels.
(to be continued)

flags_of_Italy
Riconoscere la perdita di SA significa principalmente dover ammettere a noi stessi e agli altri di averla persa. I piloti spesso tendono a nascondere certe loro carenze. A nessuno piace ammettere certe fragilità, ma il rischio di perdere la SA è troppo importante per tenerlo segreto. D’altronde il pilota al tuo fianco probabilmente se ne è già accorto! Anche una semplice frase come: “aiutami sono disorientato” può allertare il compagno di volo a supporto e a monitorare con attenzione la situazione. Ma non sempre alla tua destra c’è qualcuno, oppure chi ti siede a fianco ha perso a sua volta la SA. Quindi? Ci sono dei passaggi che gli esperti raccomandano per riacquisire l’equilibrio e darti la possibilità di riappropriarti della situazione. La regola numero uno di mantenere il controllo dell’aereo può essere suddiviso in una serie di utili tecniche come in una checklist di emergenza. Se i sintomi sono quelli di una perdita di SA considera i seguenti passi:
-Considera una rotta che ti mantenga distante da qualsiasi ostacolo. Se in formazione aumenta la separazione! Se a bassa quota, sali!
-Livella l’aereo. Dopo esserti allontanato da una situazione di immediato pericolo stabilizza le condizioni: allungando i tempi riuscirai a recuperare la consapevolezza delle azioni
-Guadagna tempo: soprattutto se voli di condizioni IFR richiedi un circuito di attesa piuttosto che iniziare una procedura di discesa o ritarda i tempi di inserimento. Ricorda: meglio tardi che mai!
-Ricerca informazioni: ascolta le fonti di possibili informazioni sia visive, che uditive, e fidati del tuo istinto. Risolvi eventuali discordanze. Scopri perché sei in anticipo o in ritardo sulle fasi del volo. Chiedi agli enti di controllo del traffico aereo la tua posizione. In sostanza riaquisisci la sicurezza in te stesso e nella conduzione dell’aereo
-Impara dall’esperienza. Semplicemente dicendo a te stesso: “non voglio più trovarmi in questa situazione” non è sufficiente. Analizza l’episodio e cosa ti ha portato a perdere la SA. Quali erano gli indizi presenti? Come puoi evitarlo in futuro?
Ricorda! Sei responsabile del tuo destino! Soltanto tu conosci se ti stai allontanando da un livello standard di conduzione dell’aereo!

In virata per “affrontare” le Apuane

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...