Incontri…da eliminare!

IncontriEliminare!
[…]
A parte la perdita di controllo dell’aereo, la causa maggiore di incidenti nell’aviazione generale riguarda il volo che inavvertitamente e senza autorizzazione passa da volo a vista a volo strumentale. Se questo errore di valutazione venisse eliminato, l’impatto nell’aviazione generale sarebbe determinante. Del resto la capacità di valutazione è uno dei capisaldi dell’airmanship. La natura di questo errore può essere vario e provenire da molte fonti. Le probabilità che un pilota senza abilitazione al volo strumentale sopravviva ad un incontro col maltempo non sono alte. Da uno studio commissionato dalla AOPA, attraverso la collaborazione di 20 piloti senza abilitazione con un minimo di 31 ad un massimo di 1625 ore all’attivo, fu chiesto di condurre l’aereo semplicemente livellato e senza cambio di rotta guardando solo gli strumenti; 19 soggetti entrarono in vite al primo tentativo, il ventesimo pervenne allo stesso risultato dopo aver assunto un assetto quasi verticale. Il minimo del tempo impiegato fu di 20 secondi, il massimo 8 minuti.
Basandosi su innumerevoli ricerche, la NTSB ha compilato un profilo composito del pilota di aviazione generale che è potenzialmente a rischio di un incidente dovuto ad un incontro con il cattivo tempo:

il pilota il giorno dell’incidente ricevette un adeguato briefing meteo attraverso una telefonata. L’informazione era sostanzialmente corretta per 3/4 del tempo di volo. Le condizioni meteo incontrate erano considerevolmente peggiori rispetto a quelle previste per il solo 5% del tempo totale
– il pilota stava volando per diletto
– il pilota aveva un abilitazione al volo a vista ma non al volo strumentale
– il pilota era relativamente inesperto con all’attivo tra le 100 e le 299 ore
– il pilota non era proficient nei 90 giorni precedenti
– l’incidente occorse durante le ore del giorno con il pilota che passò da una condizione di volo a vista a una di volo strumentale intenzionalmente o inavvertitamente
– il pilota aveva avuto alcune ore di addestramento al volo strumentale, tipicamente dalle 1 alle 19 ore
– il pilota non aveva compilato un piano di volo
– il pilota era accompagnato da almeno un passeggero

Il profilo descrive un pilota inesperto con scarsa proficiency che intenzionalmente entra nelle nubi durante le ore del giorno. In sostanza un pilota il cui ego emette assegni che le sue capacità non sono in grado di incassare. Lo stesso passeggero può essere una chiave di lettura nel voler loro dimostrare discutibili livelli di abilità(!). Questa combinazione di ego ed eccessiva confidenza crea una condizione che conduce ad una cattiva valutazione, e quando nell’equazione si inserisce la variabile meteo il risultato è imprevedibile. Una condizione (meteo) che dovrebbe incutere rispetto, se non paura, paura che si scorge in alcuni piloti, ma che viene considerata un’opportunità per impressionare i passeggeri. Una scelta stupida e potenzialmente fatale. Persino un pilota esperto e proficient abilitato al volo strumentale ha un sano rispetto delle condizioni meteo, specialmente se l’incontro è imprevisto.
Non esistono risposte facili a questa sfida per i piloti di aviazione generale. Ad un livello individuale forse la paura è la chiave per una sana valutazione.
Se non hai l’abilitazione al volo strumentale, oppure se lo sei ma non sei proficient, dovresti tenerti lontano dalle nuvole come da un incendio!

Prossimi a Siena, 2000 AGL

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...