Emergency readiness 2

EmergencyReadiness2

flags_of_United-Kingdom
[…]
The private pilot PTS has a separate requirement for this type of urgent emergency. The examiner will test the applicant on emergency descents by observing the applicant:

-Exhibiting knowledge of the elements related to an emergency descent
-Recognizing the urgency of an emergency descent
-Establishing the recommended emergency descent configuration and airspeed and maintaining the airspeed within +/- 5 knots
-Demonstrating orientation, division of attention, and proper planning
-Following the appropriate emergency checklist
Other emergency scenarios are not so easy to simulate in flight. Play the “what-if” game. Ask yourself, What if this happened? Read some of the accident reports. Place yourself in a situation where troubleshooting is required. I hope you never face a true emergency, but wouldn’t it be better to face an emergency that you had already thought through?
Scenario: What if the throttle cable broke or worked loose? A pilot is flying home after a short cross-country flight. He enters the traffic pattern and begins the pre-landing checklist. When he pulls the throttle back to reduce power, the power does not reduce. He moves the throttle again only to discover that the rpms are remaining constant at a cruise power setting. The engine is operating on its own with no apparent control from the throttle. What do you do now? Would moving the mixture control to cutoff and back to rich reduce altitude? Would you eventually pull the mixture all the way to cutoff position and leave it there for landing?
Scenario: What if the engine started to run rough? A pilot levels off in a light airplane at 10500 feet MSL. The pilot has never been this high in this airplane before, but this trip takes him across a mountain ridge. The airplane seems more sluggish and slower than ever before. Then it happens. The engine misses and then repeatedly runs rough. What do you do now? Has the mixture been properly leaned for this altitude? Is the primer in and locked? Would you try applying carburetor heat?
Scenario: What if the door popped open immediately after takeoff? He must wait in line behind several other airplanes before it is he’s turn for takeoff, but finally he is number 1. Runway lined up, full power, airspeed alive. The airplane gets light, then breaks ground. Bang! A sudden loud rush of wind, flapping papers. The airplane yaws to one side. At first the sounds catch the pilot off guard and it takes a few seconds to realize that the door is open. What do you do now? Do you continue climb-out? Is there enough runway ahead to land? Can you get the door shut while in flight? What effect on airplane control will an open door have?
These are just a few examples. You could invent many more. Together we may  not be able to create every possible emergency situation, but the more we think about, the better prepared we will be. On the check-ride the examiner will determine if the applicant:

-Exhibits knowledge of the elements related to system and equipment malfunction appropriate to the airplane provided for the flight test
-Analyzes the situation and takes the appropriate action for simulated emergencies, such as:
–Partial or complete power loss
–Engine roughness or overheat
–Carburetor or induction icing
–Loss of oil pressure
–Fuel starvation
–Electrical systems mulfunction
–Flight instrument malfunction
–Landing gear or flap malfunction
–Inoperative trim
–Inadvertent door or window opening
–Structural icing
–Smoke or fire in the engine compartment
Emergencies really put pilot decision making to the test. The only good thing you can say about emergencies is that they readily lend themselves to scenario-based training. Emergency scenarios are great opportunities to practice decision making, Again, I hope you never are faced with an actual emergency, but if something ever does happen, you will be much better able to deal with the problem if you have played what-if with it already.
(to be continued)

flags_of_Italy
L’esame pratico per l’abilitazione, prevede dei requisiti a parte per questo tipo di emergenza. L’esaminatore metterà alla prova l’allievo, che dovrà dimostrare di essere in grado di:

-Mettere in pratica la procedura per una discesa di emergenza.
-Riconoscere l’esigenza di una discesa rapida.
-Configurare l’aereo come da manuale per una discesa di emergenza, con una tolleranza di +/-5 nodi.
-Dimostrare capacità di orientamento, e riuscire a suddividere l’attenzione pianificando in maniera appropriata.
-Eseguire le checklist previste.
Altri scenari non sono così semplici da simulare in volo. Gioca a “nel caso in cui” chiedendoti “nel caso in cui succedesse questo..?”. Leggi le relazioni d’inchiesta. Mettiti nelle condizioni di dovere intraprendere delle azioni a seguito di un qualsiasi imprevisto. La speranza, è che nessuno debba mai affrontare un emergenza, ma qualora accada è sempre meglio averla messa in pratica durante un simulazione.
Scenario: Immagina che il cavo della manetta si spezzi o diventi improvvisamente lasco. Un pilota sta rientrando alla base dopo un breve volo di trasferimento. All’ingresso in circuito, inizia la checklist di atterraggio. Quando tira a se la manetta la potenza del motore non si riduce. Muove disperatamente la manetta avanti e indietro per accorgersi che i giri motori rimangono esattamente invariati ad un regime idi crociera. Il motore non è più controllato dalla manetta. Cosa faresti? Forse agendo sulla leva del correttore, magari togliendo alimentazione al motore?
Scenario: Immagina il motore che comincia a tossire dopo che il pilota ha livellato a 10.500 piedi. Ha dovuto salire molto per attraversare dei picchi montani, e questa è la prima volta che sale a questa altitudine. L’aeroplano sembra instabile e più lento del solito. Cosa succede? Il motore non gira come dovrebbe: cosa fai adesso? La benzina è stata smagrita correttamente? Forse dovresti agire sulla leva dell’aria calda?
Scenario: Immagina la porta di un aereo che si apre improvvisamente dopo il decollo. Prima di partire il pilota ha dovuto aspettare a lungo in sequenza il suo turno per allinearsi alla pista. Finalmente autorizzati, piena potenza, velocità in aumento le ruote si staccano da terra. Un rumore improvviso, fogli svolazzanti, i bambini nei posti posteriori che piangono disperati e l’aereo che sbanda di lato. Nei secondi iniziali il pilota non riesce a capire esattamente ciò che è accaduto, quindi voltandosi di lato, vede la porta spalancata. Cosa faresti? Continueresti la salita? C’è sufficiente pista per atterrare? Riesci a chiudere la porta in volo? Quali saranno gli effetti in volo con una porta aperta?
Questi sono solo alcuni esempi, ma ne possiamo certamente immaginare altri. E’ impossibile simulare qualsiasi tipo di emergenza, ma più ne siamo consapevoli, più saremo preparati. L’esame teorico ne prevede alcuni:

-Conoscenza dei singoli componenti relativi all’equipaggiamento dell’aereo
-Analizzare la situazione e apportare le appropriate azioni relative a:
–parziale o totale perdita di potenza
–surriscaldamento del motore
–principio di formazione di ghiaccio nel carburatore
–perdita di pressione dell’olio
–mancanza di carburante
–guasti ai sistemi elettrici
–guasti agli strumenti di volo
–guasto al carrello o ai flaps
–inoperatività del trim
–porta o finestrino aperto
— di ghiaccio sulla struttura
–presenza di fiamme o fumo in cabina
Le emergenze impegnano al massimo il pilota nel riuscire a prendere le decisioni migliori. L’unica cosa positiva, è che queste si prestano bene a essere simulate durante l’istruzione, opportunità quindi, per allenare la capacità decisionale del pilota. Spero che nessuno di noi si troverà mai a dover gestire uno di questi scenari, certo è che se mai dovesse succedere, sarai senz’altro più preparato ad affrontare il problema se l’hai già praticato durante l’addestramento.

Safety altitude above the city

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...