More disorientations..

MoreDisorientations

flags_of_United-Kingdom
[…]
Spatial disorientation:
Most pilots would now think we are talking about how our semicircular canals are disrupted, but that’s not quite what we mean here. Spatial disorientation is the motion or position of the body in a space relative to nearby objects as seen in our peripheral vision. It’s very noticeable in a car wash or sitting in your car at an intersection waiting for the light to change to green when the car next to you is creeping forward. You swear your car is moving forward, and you slam on the brakes of your motionless car. Your peripheral vision is a powerful sense, and even though you are not moving, if you see something in space next to you move, you have the sensation of moving. Flying through snow or rain gives you the same spatial disorientation of relative motion. This kind of confusion is often confused and assimilated to vestibular disorientation. So if spatial disorientation is not spatial disorientation as we know it, what is the other spatial disorientation?
Vestibular disorientation:
We have our own set of gyros in our head, our vestibular system and its three semicircular canals. Each represents an axis of position. Their role is to determine motion in three directions, often in combination. If these canals are not sending signals that are consistent with our other senses, as in an uncoordinated turn, we will have vestibular disorientation. Our gyros are “tumbled”, and we have the sensation of being in a turn when we are not turning, a very powerful sensation, often difficult to overcome. This variation in definitions is not meant to confuse you, but because these last two are two of the most powerful forms of disorientation, we must distinguish between them. And we haven’t mentioned visual illusions! Furthermore, your tolerance to any of these forms of disorientation will be seriously impaired if you are not medically airworthy. For example, if you are tired or hypoxic, your ability to overcome conflicting orientation cues will be compromised, if not disabled, and might cause you to turn the controls over to your crew-mate.
The following case study points out that disorientation can affect anyone in the cockpit, and the consequences, if survived, can be frightening.
(to be continued)

flags_of_Italy
Disorientamento spaziale:
Molti piloti penseranno che stiamo parlando delle errate informazioni dei nostri canali semicircolari ma non è questo quello che intendiamo. Disorientamento spaziale è il moto o la posizione di un corpo nello spazio in relazione agli oggetti circostanti così come visti dalla visione periferica. E’ ciò che avvertiamo quando seduti all’interno della nostra auto, in attesa del verde al semaforo notiamo che la macchina accanto alla nostra si sta lentamente muovendo. Convinti che sia la nostra a farlo azioniamo i freni. La nostra visione periferica è molto sensibile, anche se siamo fermi un oggetto in movimento ci ingannerà facendoci credere che ci stiamo muovendo. Volare all’interno della neve o della pioggia ci darà lo stesso disorientamento spaziale. Questo tipo di disorientamento viene spesso confuso e assimilato a quello vestibolare generando una certa confusione. Se quindi quello spaziale è diverso da quello vestibolare, qual’è altro disorientamento spaziale?
Disorientamento vestibolare:
Come l’aeroplano, anche noi abbiamo un sistema giroscopico interno all’organo uditivo; il sistema vestibolare e i suoi tre canali semicircolari, la cui funzione è assoggettabile ai tre assi cartesiani. Il loro ruolo è di determinare il moto nelle tre direzioni dello spazio. Se questi canali stando mandando segnali in conflitto con la vista, avremo un disorientamento vestibolare come se i nostri giroscopi avessero subito una precessione. Forme di disorientamento non devono confonderti, ma poiché sono le due più importanti forme di disorientamento è bene non confonderle tra loro -non affronteremo le illusioni visive-. La tolleranza a queste forme di disorientamento potranno essere seriamente compromesse se non sei fisicamente a posto, per esempio, se sei stanco o in stato di ipossia, la tua capacità di riconoscere uno stato di disorientamento sarà compromesso se non addirittura invalidato. Ipossia e disorientamento sono spesso sottovalutati ma possono improvvisamente incapacitarti ai comandi di un aereo.
Il seguente caso illustra che il disorientamento può colpire chiunque, le cui conseguenze possono essere davvero spaventose.

Visibility more than 5000 meters.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...