Il circuito aeroportuale

IlCircuito
[✈]
Per molti allievi l’area scelta per l’addestramento corrisponde ad una sorta di campionato minore, dove vengono insegnate le manovre basiche e i rudimenti della guida. Per gli allievi il circuito aeroportuale rappresenta la serie A, dove lo spettacolo è assicurato! Nel circuito hai a disposizione un folto pubblico di persone al suolo e in aria, e gli stessi controllori di volo potrebbero essere interessati a misurare la tua abilità nel compiere un esemplare inserimento in circuito alla quota standard e un perfetto atterraggio! In un circuito le difficoltà sono accentuate. Nella zona di addestramento non ha molta importanza se sei un po’ più alto di quanto pianificato, o se il vento ti ha scarrocciato senza che tu te ne sia reso conto, ma nel circuito con il traffico aereo, tutto è importante perché le tue azioni possono ripercuotersi su quelle degli altri.
Scenario: Sei in sottovento e sei configurato come per un atterraggio di routine. Stai entrando in base quando ti accorgi che un aereo molto più veloce del tuo è in finale! Cosa farai? Estenderai il sottovento o ti inserisci in base? Di quanto questo avvicinamento dovrà essere corretto a seguito dell’allungamento del sottovento? Il motore, la velocità e i settaggi dei flaps dovranno essere modificati? Certamente dovrai tener conto della turbolenza di scia. Le decisioni da intraprendere, in questo scenario, saranno molte. In passato l’istruttore ti avrebbe richiesto: “Questa volta estendiamo il sottovento così da allungare il finale!”.  Avresti imparato ad eseguire un finale più lungo del solito e probabilmente l’avresti eseguito senza difficoltà, senza però dover prendere decisioni al momento.
La licenza PPL richiede all’allievo di:

    • Dimostrare di aver conoscenza delle problematiche inerenti al traffico di circuito, includendo le procedure, occupazioni indebite della pista, turbolenze di scia e wind shear.
    • Soddisfacimento delle procedure del circuito di traffico.
    • Mantenere un adeguata separazione con gli altri traffici.
    • Considerare una appropriata distanza dalla pista in considerazione di una possibile avaria motore.
    • Correggere eventuale vento al traverso mantenendo un’appropriata track.
    • Mantenere l’orientamento relativamente alla pista.
    • Mantenere la quota standard con una tolleranza di +/-100 piedi e mantenere un’appropriata velocità.
    • Completare le relative checklist.

La maggior parte delle collisioni in volo avviene durante voli VFR, all’interno dei circuiti di traffico di aeroporti non controllati. Questo dovrebbe convincerti ad concentrarti seriamente quando voli in questo contesto.
(segue)

Un sottile strato di nuvole in direzione della costa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...