CRM in General Aviation 2

CRMin genAviation2

flags_of_United-Kingdom
[…]
Flight 498 was then cleared to slow to 190 knots and descend to 6000 feet. Eleven minutes after a Grumman Tiger checked in with the same controller handling Flight 498, requesting flight following. As the controller was giving the Grumman a transponder code, the cockpit voice recorder on Aero Mexico 498 was recording the last words of wonder and surprise of the crew, while the leading edge horizontal stabilizer hit Piper’s cabin area broadside. The occupants of the smaller plane were decapitated. Both aircraft fell 6500 feet onto the Los Angeles suburb of Cerritos.”

Many warning devices now found in modern cockpits have the names of accidents written all over the instrument, and after Cerritos, “Terminal Collision Avoidance System” (TCAS). But these warnings are largely found only in airliners, as well in some military aircraft. Only one warning system is common to airliners, military aircraft, and the Piper, and that is the human one. “The best safety device in any aircraft is a well-trained pilot”!.
CRM is a term that is familiar to many military and airline crew-members, but it is not well understood by many general aviation pilots. Some GA pilots might have heard the term and felt it applied only to airplanes flown by “crews” and was not relevant to single-pilot type operations. While CRM came about as a result of human factor-based accident records and pressure from the FAA and NTSB, no such thing has happened in general aviation, despite a substantial record of human factor-based accidents and incidents. Human error occurs as often, or more often, in the general aviation environment as it does in the more structured flight environments of commercial and military aviation.
We all share the same sky, and sometimes, as in the Cerritos midair collision, aviators share the same point in space and time.
Are the CRM skills taught to airline and military crews transferable to the general aviation pilot? Are some CRM skills universally useful? Perhaps CRM training should be a part of every pilot’s training, starting with the private pilot’s license and continuing through the ATP.
(to be continued)

flags_of_Italy
Il volo 498 fu quindi autorizzato a rallentare a 190 nodi e scendere a 6000 piedi. Undici minuti più tardi un Grumman Tiger preso in consegna dallo stesso controllore, veniva assegnato di un codice transponder e contemporaneamente il CVR del volo 498 registrava le ultime parole di stupore e sorpresa dell’equipaggio a cui veniva recisa la parte sommitale della coda da parte del Piper. Gli occupanti del piccolo volo vennero decapitati ed entrambi gli aerei precipitarono da 6500 piedi nel sobborgo di Cerritos”.

Molti “warning devices” sono presenti nei moderni cockpit di aerei commerciali e militari e dopo questo incidente anche il TCAS fece la sua comparsa per migliorare la sicurezza del volo, ma solo un warning system è comune a quelli presenti sul Piper..quello del pilota: “The best device in an aircraft, is a well-trained pilot”!
CRM è un acronimo sconosciuto da molti piloti di AG. Molti ne hanno sentito parlare ma credono che venga applicato soltanto ad aerei in cui è prevista la presenza di una crew e sia quindi irrilevante nei casi di aerei single-pilot. La nascita della CRM è il risultato della richiesta da parte della FAA e della NTSB a seguito di incidenti in cui era emerso che la causa principale riguardava il fattore umano. Nessuna richiesta è stata fatta nel campo dell’aviazione generale nonostante una ricca casistica di incidenti anche qui attribuibili al fattore umano. Eppure gli errori umani accadono con maggiore frequenza nella sfera dell’aviazione generale di quanto non succede in altri ambiti più “strutturati” come quello commerciale e militare.
Condividiamo lo stesso cielo e certe volte come nel volo 498 lo stesso spazio nelle stesso tempo.
Possono i principi della CRM che sono insegnati ai piloti commerciali e a quelli militari essere applicati ai piloti di aviazione generale? È possibile che alcuni principi della CRM siano universalmente validi? Forse l’addestramento CRM dovrebbe essere parte dell’addestramento di ogni pilota, iniziando proprio dalla licenza PPL, per poi proseguire con la licenza commerciale.

A carpet of clouds.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...