Perdita di controllo in VMC 3

PerdContrVMC3

[…]
Da ciò risulta evidente l’importanza per un pilota (per quanto esperto), di acquisire la giusta e necessaria esperienza e conoscenza del comportamento della macchina relativamente agli stalli e alle viti (ad una quota di sicurezza), prima di avventurarsi in manovre acrobatiche. Come regola generale, devi essere in grado di riprendere il controllo in assetto livellato ad almeno 3000ft. AGL., anche se questo margine in alcuni casi può e deve essere aumentato! Molti piloti, carenti di attività, hanno commesso errori il cui risultato è stato l’ingresso in vite, e sono in grado di raccontare la loro esperienza, perché sufficientemente prudenti da porre un “margine” di sicurezza tra il loro aereo e il terreno prima di intraprendere le manovre acrobatiche..
In volo, soprattutto in acrobazia, non c’è niente di più utile della giusta separazione con il terreno.
Parlando di addestramento al volo acrobatico, un consiglio appassionato è quello di non intraprendere mai nessuna manovra acrobatica se non precedentemente addestrati. Se questa può sembrare una inutile avvertenza, le relazioni d’inchiesta sono piene di casi in cui questa ovvia regola di buon senso, pare non essere sempre apprezzata da parte di tutti i piloti. Il caso più eclatante è forse quello di un giovane pilota intento ad eseguire figure acrobatiche sopra la casa della sua fidanzata. Non aveva ricevuto nessun addestramento alla acrobazia. Un libro di testo di teoria acrobatica fu trovato tra i rottami dell’aereo.. Purtroppo non è un esempio isolato, la verità è che l’acrobazia non può essere appresa se non tramite un addestramento specifico con un istruttore qualificato. Questo esempio illustra meglio di tanti altri come spesso questi incidenti a bassa quota, avvengono quando il pilota si sta esibendo davanti a un pubblico, sia esso sulla pista del club di appartenenza, oppure sopra la casa di parenti o amici. In tutti questi casi può insorgere la voglia da parte del pilota di stupire i presenti con le proprie abilità, assumendosi addirittura rischi maggiori (come se ce ne fosse bisogno) volando un po più bassi o eseguendo nuove manovre acrobatiche.
Spesso il risultato di tali evoluzioni è davvero indimenticabile..
(segue)

A bordo dello I-IAFO.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...