Modello ASAP (situational awareness)1

ModASAPsit1

[✈]
Coscienza situazionale
La coscienza situazionale (SA) può essere definita in molti modi. In sostanza è l’abilità del pilota a capire la situazione in corso e utilizzare tutte le risorse possibili per mantenere la consapevolezza. “Ovunque tu sia, sii dove sei”. I piloti dovrebbero apprenderla e metterla in pratica. Il modello ASAP ti offre i seguenti spunti per
acquisire e mantenere la coscienza situazionale.
-sviluppa un’automatismo mentale.
Certi allievi sono impazienti quando devono affrontare la loro prima lezione di volo strumentale. Vogliono subito affrontare un avvicinamento ILS e si chiedono impazienti perché l’istruttore non li accontenti.
Molto è stato detto riguardo a come un pilota leggendo gli strumenti di volo sia capace di figurare mentalmente l’attitudine e la posizione di un aeroplano. Certamente alcuni strumenti dovrebbero essere guardati più spesso di altri ma è impossibile descrivere un percorso ideale che gli occhi dovrebbero fare per ottimizzare la scansione degli strumenti. Il cosiddetto “cross check” strumentale è una tecnica personale, è impossibile da descriversi e anche se lo fosse non è detto che sia la migliore per tutti. Inoltre non esiste un sistema standard che vada bene per tutte le fasi di volo. In volo livellato gli strumenti a cui prestare particolare attenzione non saranno quelli da monitorare con maggiore insistenza durante una discesa o una virata. La scansione degli strumenti può essere sviluppata soltanto con l’esperienza e la pratica… molta pratica! Quindi non stancarti con i primi rudimenti della tecnica di volo strumentale: cerca di assorbirne i principi e sviluppa una tua tecnica!
Questa tecnica diverrà estremamente importante perchè è su questa che dovrai fare affidamento. Nelle prime fasi di addestramento, quando ti verrà richiesto di guardare soltanto gli strumenti, tutte le tue energie mentali saranno occupate nel mantenere anche solo la prua e l’altitudine. Sarai talmente concentrato nell’osservare il girodirezionale che non sarai capace di mantenere l’aereo alla giusta quota, quando avrai riportato l’aereo alla giusta altitudine ti sarà sfuggita la prua, e così via. In questa fase sarai completamente ignaro di tutto il resto, inconsapevole della tua posizione e impreparato ad affrontare un avvicinamento. Non riesci a cercare le giuste frequenze perché tutte volte che consulti le carte perdi il controllo dell’aereo, il controllore ti sta parlando ma tu non lo senti. In queste condizioni non puoi pianificare in anticipo, tutte quello che riesci a fare riguarda il presente! Hai raggiunto la saturazione mentale e sarai portato a commettere errori stupidi uno dopo l’altro di cui poi ti meraviglierai di te stesso ma in quelle fasi la tua capacità di giudizio è seriamente invalidata.
Per essere sicuri ed efficienti è necessario allontanarsi da questo stato di stress mentale. Quando la tecnica di scansione degli strumenti sarà migliorata il controllo dell’aereo richiederà meno impegno mentale lasciandoti libero di programmare in anticipo. È come camminare e parlare contemporaneamente, la tua attenzione sarà rivolta principalmente alla conversazione, ma ciò non ti impedirà di camminare senza inciampare. Può darsi che tu debba evitare una buca, o abbassare la testa per evitare il ramo di un albero, il tuo cervello elabora le informazioni senza per questo distogliere troppe capacità mentali dalla conversazione, gestendo simultaneamente l’attività della conversazione e del passeggiare. Camminare è un gesto quasi istintivo che non richiederà eccessivo sforzo mentale lasciando al cervello molto spazio per poter sostenere anche una brillante conversazione. Ai piloti è quindi richiesta una capacità di condurre l’aereo quasi istintiva, occupando scarse energie mentali così da “mettere i soldi in banca” ed essere in anticipo sull’aereo. L’aeroplano sarà condotto senza alcuno sforzo come in uno stato di automatismo mentale (abilità motoria)
Questa è la questione fondamentale perché se la conduzione dell’aereo occupa le tue intere capacità mentali, non ci sarà spazio per nessuna altra attività. Si tratta di un livello mentale, non fisico, e passata questa fase, nuovi orizzonti si sveleranno.
(segue)

Il Glass-Cockpit del D-EPRT.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...