Situazioni di emergenza 3 (Piantata motore/Perdita parziale di potenza)

SituazioniEmergenza3
[…]
[✈] PIANTATA MOTORE
Se viene chiesto a dei piloti di aviazione generale di pensare alla prima causa di una situazione di emergenza, molto probabilmente la risposta sarà: piantata motore. In effetti questo tipo di emergenza è al centro dell’addestramento durante le attività di simulate. Ma questo tipo di guasto nella realtà è molto diverso da ciò che accade quando l’istruttore decide di impadronirsi della manetta portandola al minimo!
Probabilmente le conseguenze di tale azione non si limiteranno soltanto ad una caduta dei giri motori, bensì a delle violente vibrazioni e l’olio fuoriuscito sporcherà il parabrezza impedendo la visuale. Pure la presenza di fuoco e fiamme non è un ipotesi remota. In alcuni casi il motore può grippare. In breve il “fattore realtà” può rendere molto più difficile adottare i provvedimenti del caso.
L’aspetto positivo è che la maggior parte dei guasti al motore non avviene così improvvisamente. Spesso prima della rottura il motore manda segnali circa la sua cattiva salute prima del definitivo cedimento. Bruschi cambiamenti nel consumo di carburante, instabilità nei giri motore, oppure vibrazioni o rumori strani sono tutti segnali che devono essere investigati. Potrebbe essere dispendioso economicamente e un’autentica seccatura, ma un atterraggio forzato sarebbe senz’altro peggio!

[✈] PERDITA PARZIALE DI POTENZA
Un guasto al motore non significa necessariamente una totale rottura. Spesso potrà trattarsi di una perdita di potenza piuttosto che una piantata motore, le cui cause possono essere:
formazione di ghiaccio nel carburatore
un’errata miscelazione aria/carburante
guasti al cilindro o al pistone
prime fasi di esaurimento carburante
problemi legati all’iniezione.
Qualunque sia la causa, il malfunzionamento produrrà un insufficiente potenza a mantenere la quota e probabilmente tenderà a girare in maniera ruvida. A meno che il motore non minacci di staccarsi letteralmente, è preferibile non modificare la posizione della manetta, dal momento che modificando la potenza si introduce una variabile nel sistema modificando così una sorta di equilibrio. Naturalmente il presupposto sarà che il motore potrebbe definitivamente cedere in qualsiasi momento: dirigiti al più vicino aeroporto e preparati ad un atterraggio forzato.
(segue)

Sotto al sentiero di discesa di Pisa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...