Consapevolezza in volo 1

Coninvolo1

In considerazione di alcuni gravi incidenti occorsi negli ultimi anni, non soltanto aeronautici, che hanno avuto come causa principale, e spesso come concausa, il rapporto intercorrente tra l’uomo e l’automazione, troppo facilmente indicati come human error, può essere interessante fare alcune considerazioni sull’aspetto della human performance legata alla tecnologia.
Non è difficile, già ai giorni nostri vedere nelle flotte degli aeroclub accanto ad aeromobili con una strumentazione di tipo tradizionale, aerei di nuova generazioni con strumentazione glass-cockpit.
Nasce quindi il problema per i piloti che si trovano a dover “transitare” da aeroplani convenzionali a quelli di nuova generazione.
A prima vista la presenza a bordo di ampi e luminosi display sembra offrire solo ed esclusivamente vantaggi.
Nella realtà invece, gli incidenti accaduti negli ultimi anni, hanno dimostrato in tutta la loro drammaticità, che lʼalto livello di automazione può anche essere causa di errori fatali.
Si dice spesso che la causa primaria degli incidenti è da ricercare nell’human factor, non c’è dubbio che sia l’uomo l’anello più debole della catena che porta all’incidente.
Pilotare aerei Glass Cockpit significa apprendere ed incamerare una filosofia di volo nuova, che si concretizza nel favorire il passaggio da un ruolo di pilotaggio per così dire “attivo”, attraverso un controllo diretto sui comandi, ad un’altro passivo di riscontro delle varie situazioni di volo.
Quando il pilota dell’aeroplano convenzionale decide l’azione agisce direttamente sui comandi, il pilota Glass Cockpit, invece, si trova a dover sorvegliare la corrispondenza tra l’azione precedentemente programmata o comunque voluta e quella realmente effettuata dall’aereo. Un lavoro più di “monitoring and vigilance” che di azione vera e propria!
Sull’aeroplano convenzionale si ha una risposta immediata e visibile all’azione che si compie e tutto risulta in primo piano, perfettamente chiaro. Nell’aereo Glass Cockpit le cose non avvengono proprio così…
(segue)

Il D-EPRT dell’ AeC L. Gori- Firenze, equipaggiato con avionica Garmin 1000

Annunci

One thought on “Consapevolezza in volo 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...