Have a plan for distraction 2

Tienitiprontoimprevisto2

flags_of_United-Kingdom
[…]
After the initial surprise, the distraction must then be prioritized. Is it something that can wait until after landing? Is it something that will force you to land sooner than was originally planned? Is it something that will threaten the immediate safety of the flight? Answer these questions, and the level of the challenge will become clear. The problem may be evident or it may be hidden. If you are not sure what the problem is, then while moving your attention back and forth between the airplane and the distraction, determine what is not broken or not wrong. Systematically cross off all the items that are not causing the problem. A distraction may not threaten the safety of the flight and may simply be a momentary diversion of attention. Like a juggler doing fine while juggling four objects, but then unexpectedly somebody throws in a fifth item. The juggler must blend in the fifth object but cannot lose concentration on the original four .
The pilot examiners are supposed to deliberately create distractions during the flight test so that they can evaluate how the pilot-applicant handles the distraction. Remember, with distraction it’s not if, but when, and this is especially true on the checkered.
Have an advance plan to deal with the distraction:
– Overcome the initial surprise.
– Maintain aircraft control and take the distraction in stride.
– Prioritize the distraction.
– Take appropriate action.

flags_of_Italy
Dopo l’iniziale sorpresa, l’imprevisto deve essere priorizzato: è qualcosa che non richiede particolare urgenza e può essere affrontato anche dopo essere atterrati? È qualcosa che ti costringe ad atterrare prima del previsto? È qualcosa che richiede azioni immediate per la sicurezza del volo? Rispondi a queste domande, e le priorità saranno chiare. Il problema potrà essere evidente o nascosto. Se non sei perfettamente consapevole del problema quando focalizzi velocemente tra l’imprevisto e la conduzione dell’aereo, verifica ciò che funziona e passa in rassegna tutti quegli elementi che non sono la causa dell’imprevisto. Una distrazione può non mettere a repentaglio la sicurezza del volo ma semplicemente un momentanea diversione della tua attenzione. Come un giocoliere impegnato a lanciare in aria quattro birilli, e che inaspettatamente ne riceve un quinto, egli dovrà impegnare la sua attenzione per ricevere il quinto senza perdere l’attenzione sugli altri quattro.
Gli istruttori spesso ricreano volontariamente situazioni impreviste così mettere alla prova i piloti e valutare la loro capacità di affrontare qualsiasi situazione di emergenza. Ricorda, nell’affrontare un imprevisto, la questione principale è riuscire a priorizzare le azioni avendo in mente un piano già definito:
– Supera l’iniziale smarrimento/sorpresa.
– Mantieni il controllo dell’aereo e “prendi in consegna” l’imprevisto.
– Dai una priorità al problema.
– Intraprendi le azioni più appropriate.

Along the route from Genova to Florence.

Annunci

4 thoughts on “Have a plan for distraction 2

  1. Ciao Daniele, grazie dei tuoi sforzi nell’elaborare questi brevi articoli relativi alla SV. Solo da poco ho scoperto il tuo blog ed ho iniziato a leggere i tuoi articoli. Sono curioso di sapere un po’ di piu’ su di te. Da dove vengono le idee per elaborare i tuoi articoli? Chi ne fa uso? Hai collaborazione con AeC interessati a ricevere questi tuoi articoli? Ma dovi trovi il tempo per scriverli? Se ho capito tu sei socio presso l’AeC di FI. Di cosa ti occupi come professione? Io ho 500 ore di volo con l’A.G. poi 20 anni fa ho cessato di volare con gli aerei dell’A.G. per dedicarmi al volo libero in parapendio. Ora sono anche socio dell’AeC di TR e sto conseguendo l’attestato per il volo VDS. Ho notato che i tuoi articoli sono orientati all’A.G., ma oramai tra A.G. e VDS avanzato non c’e’ alcuna differenza visto che entrambi volano negli spazi controllati. Quindi ritengo per questo che i tuoi articoli possono interessare anche i piloti del VDS. Saluti e grazie ancora per i tuoi interessanti ed utili articoli Franco Date: Fri, 22 Aug 2014 00:58:18 +0000 To: franco.ralli@hotmail.it

    • Il volo è soltanto una passione, la mia professione è quella di architetto. Le idee sono frutto della lettura e della riflessione. Sono atterrato a Terni giusto qualche settimana fa, per l’appunto da Firenze (Aero Club L. Gori).
      Ti ringrazio Franco, le tue parole sono un incoraggiamento a continuare! Pensa che mi sono attirato -anche- le antipatie di molti per avere semplicemente scritto di clamorose disattenzioni o di totale perdita di SA, quasi a voler dileggiare una categoria alla quale anch’io appartengo!
      Strana categoria la nostra, mai disposta a riconoscere i propri errori…ma tant’è!
      Grazie ancora!
      Daniele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...