Have a plan for distractions 1

TienitiProntoImpre1

flags_of_United-Kingdom

It is not a matter of if, but of when. There will be a moment during a flight you will be  faced with a distraction. You should not be caught by surprise, but instead shift into a preplanned course of action to deal with the distraction. In any case, the top priority is always to fly the plane, this means that  airspeed must be maintained throughout the challenge of any distraction. You cannot allow a distraction to turn your full attention in only one direction, your attention must be like a ping-pong ball bouncing quickly back and forth between the plane and the distraction.

Once the forward baggage door popped open and a suitcase flew out from a light twin-engine on takeoff. The suitcase hit the left engine and the engine lost power. Students practice this engine-out scenario many times: throttles forward, dead-foot/dead-engine, reduce drag, bank slightly into the good engine, keep your speed and climb out to safety. Imagine the pilot focusing his full attention to the distraction without completing the engine-out procedure. Quickly the airspeed dissipated below the minimum control speed and a fatal accident occurred. The pilot become surprised by the distraction and this robbed him of the ability to take action. The accident could have been avoided if the pilot had been able to overcome the initial surprise and go to work on the problem. You cannot help but be surprised sometimes, but what happens in the next second will make the difference. Do not panic: face the unexpected!
(to be continued)

flags_of_Italy

Non è una questione di se, ma di quando. Ci sarà un momento durante un volo in cui sarai costretto ad affrontare un imprevisto. In quel momento non dovrai esserne colto di sorpresa, ma passare con disinvoltura ad un piano già in qualche modo previsto per affrontare la nuova situazione. In ogni caso la priorità assoluta è sempre la conduzione dell’aereo, questo significa soprattutto mantenere la velocità durante la soluzione dell’imprevisto. Non puoi permetterti, che focalizzando sull’imprevisto, questo diventi la tua sola preoccupazione, devi essere come una pallina da ping pong, saltando velocemente da una parte all’altra, dalla conduzione dell’aereo alla soluzione del problema.

Immagina lo sportello del bagagliaio che si apre all’improvviso durante la corsa di decollo di un bimotore con una borsa che fuoriuscendo viene risucchiata da uno dei motori con una conseguente perdita di potenza. Gli studenti si esercitano spesso a questa classica emergenza di engine-out durante il decollo: manetta tutta avanti, piede per bilanciare la spinta asimmetrica, assetto per ridurre la resistenza, angolo di banco leggermente verso il motore efficiente, mantieni la velocità e sali a quota di sicurezza. Immagina il pilota che focalizza la sua attenzione esclusivamente sulla borsa che impatta il motore senza completare la procedura di decollo. La velocità tenderà presto a diminuire al di sotto di quella di sicurezza e l’incidente sarà inevitabile. Il pilota distratto dall’imprevisto incapace di fronteggiare l’iniziale sorpresa non è stato capace di intraprendere quelle azioni necessarie per superare il problema. La sorpresa sarà inevitabile, ma la reazione nei secondi successivi farà la differenza. Non farti prendere dal panico: affronta l’imprevisto!

On final at Genova airport with the I-IAFO.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...