Silence is a trap

NonSempreSilenzioOro

flags_of_United-Kingdom
Even on an average traffic-load day, an air traffic control frequency will have a continuos conversation going on, and the moments of silence may be quite rare. A long period of silence should be a warning sign! It has happened to everyone. We all have turned down the volume of the radio so that we could not listen to radio communications. For several minutes the controllers call, trying to establish a contact, but we don’t hear anything. A long period of silence can mean that things are taking place around you that you are unaware of. Suddenly you’ve lost situational awareness and what is worse, you’re not even aware of it. The controllers could be calling you about conflicting traffic or heading or altitude changes. Since you did not hear, you may have missed a controller handoff and now you are flying through someone else’s airspace without knowing it. Check the radio frequently when radio congestion is light, and if you have not heard a controller for a while, you can ask for a radio check or ask something to the controller so as to confirm that everything is working and you have not lost any communication.
In addition to having the volume too low, radio silence can be the result of improperly hooking up headsets, or incorrect placement of the toggle switches, or by an incorrect frequency.
I happened to fly through the Apennines at FL 110 crossing a giant towering cumulus during a beautiful summer day, at an altitude crowded with commercial flights with controllers unable to establish a contact, with the volume of the radio turned down. Suspicious by this long silence that lasted through the CTR of Bologna and then Florence, I realized the reason for this unusual radio silence.
If you happen to fly at night, the amount of conversation can be minimal, with long breaks between talk, periodically check that the silence is not a mistake. During the night, a controller will not mind the extra conversation…
flags_of_Italy
Anche durante una giornata non particolarmente trafficata ci sarà una costante attività di conversazione sulle frequenze dei vari enti di controllo del traffico aereo e i momenti di pausa potranno essere piuttosto rari. Un lungo periodo di silenzio dovrebbe far scattare in te dei campanelli di allarme! È capitato a tutti. Abbiamo tutti abbassato il livello di ascolto in maniera tale da non essere più in grado di sentire le comunicazioni radio. A lungo i controllori, hanno cercato inutilmente di stabilire un contatto, ma tu non hai sentito niente. Un lungo periodo di silenzio significa che stai perdendo la cognizione di quello che sta avvenendo attorno a te. Improvvisamente hai perso la coscienza situazionale e quel che è peggio, non ne sei neanche consapevole. I controllori potrebbero cercare disperatamente di comunicarti un eventuale traffico in conflitto o cambiamenti di prua o di altitudine, ma incapace di ascoltarli potrai trovarti in spazi aerei senza esserne stato precedentemente rilasciato. Controlla il volume della radio quando il traffico è limitato e se a lungo non hai sentito alcun dialogo, fai richiesta di una prova radio o chiedi qualcosa al controllore così da confermare che tutto sta funzionando e che non hai perso nessuna comunicazione.
Oltre ad un livello troppo basso, un lungo silenzio radio può dipendere anche da un uso improprio delle cuffie o un errato posizionamento degli spinotti, o ancora da un inserimento errato della frequenza.
Mi è capitato di volare attraversando gli Appennini a FL 110 per oltrapassare un gigantesco cumulo torreggiante durante una bella giornata estiva, ad una quota trafficata anche dai voli commerciali sulla frequenza del radar ma incapace di contattarci a causa del volume basso della radio. Insospettito dal lungo silenzio che si era protratto attraversando la CTR di Bologna e quindi quella di Firenze, realizzai il motivo di questo insolito silenzio radio.
Se ti capita di volare di notte, spesso le comunicazioni possono essere minime con lunghe pause tra un dialogo e l’altro, controlla periodicamente se il silenzio non è causa di un problema. Durante la notte ad un controllore non dispiacerà sentire la tua voce…

I-EFBJ, and its essential equipment.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...