Fly Safety 1

FlySafety1

Una bella giornata di sole di una domenica. Una leggera brezza solleva la manica a vento. Piccole nuvole scorrono veloci a 3000 piedi. E’ probabilmente la migliore giornata dell’anno per volare.
E’ una piccola e graziosa aviosuperficie e all’interno del club è possibile sentire la radio che gracchia i riporti di posizione dei piloti nelle vicinanze.
Un aereo è parcheggiato vicino alla pista e suoi proprietari stanno tranquillamente sorseggiando un caffè.
L’aeroplano è uno di quei velivoli di ultima generazione e incuriosito osservo la scena, interessato a verificare le capacità dell’aereo alle prese con una pista di media lunghezza.
Tra non molto saprò qualcosa in più dell’aereo e senz’altro molto altro dei piloti.
I piloti salutano e si incamminano verso l’aeroplano, inseguiti da un membro del club che li esorta a compilare i documenti attestanti il loro ingresso e relativa uscita. La riluttanza con cui compilano i documenti pare sinceramente fuori luogo.
Anello 1
I piloti si soffermano brevemente al lato del loro aereo, osservando il traffico aeroportuale, e i velivoli in partenza.
La mia attenzione viene bruscamente interrotta per l’arrivo di un membro del club con il quale mi soffermo brevemente a parlare, quando mi volto, sono sorpreso, i piloti sono già saliti a bordo e le porte chiuse! Se hanno fatto le check prevolo, queste sono state effettuate alla velocità della luce..
Anello 2
Nel volgere di pochi secondi il motore è in moto, (il pilota ha gridato: elicaaa??, forse non ho sentito). Sento la radio gracchiare brevemente. Senza nessun’altra inutile formalità l’aereo si allinea velocemente sulla pista in uso, la manetta spinta bruscamente in avanti. Forse sono passati 90 secondi dal momento dell’accensione del motore..
Anello 3
Gli eventi stanno velocemente susseguendosi. E se il trim non è stato regolarmente controllato?, e se il selettore del carburante non è nella giusta posizione?, e se il correttore non è tutto avanti? Noto che il pilota non stà adottando la tecnica suggerita dal POH per le piste di media lunghezza, nonostante che questa sia la minima, come da tabelle.
Gli anelli si stanno susseguendo uno dopo l’altro, la catena è quasi al completo, ma il pilota ha ormai staccato le ruote da terra..
(segue)

Il D-EPRT a Caorle in occasione dei campionati di acrobazia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...