DM 1

DM 1

È ampiamente riconosciuto che le decisioni di un gruppo sono migliori delle decisioni intraprese da un singolo individuo. In contrasto si dice che una decisione di gruppo sarà raramente migliore di quella fatta dal più abile del gruppo. Il punto è, che una decisione presa da un gruppo di persone ha le migliori probabilità di includere colui in grado di prendere la decisione migliore.
Le decisioni di gruppo (Decision Making) presentano comunque alcune problematiche. Le persone di un insieme, tendono a uniformarsi alle decisioni e ai comportamenti dl gruppo. Alcuni studi hanno dimostrato che nel caso in cui venga fornita una risposta sbagliata, un membro sarà facilmente soggetto a uniformarsi alla decisione degli altri, anche se consapevole che la scelta è sbagliata. Inoltre, un individuo può agire in maniera diversa alla sua indole in modo da uniformarsi al comportamento del resto delle persone. Questi aspetti della Decision-Making (DM) possono suscitare sorpresa a coloro che considerano le decisioni di gruppo come scelte inevitabilmente frutto di compromesso.
Le ragioni per cui le decisioni di gruppo tendono in alcuni casi a determinarsi come scelte rischiose non è del tutto chiaro. Recenti teorie sostengono che questo incremento di rischio è dovuto al fatto che le decisioni sono intraprese dai membri più influenti nel gruppo, che spesso sono gli stessi disposti ad accettare situazioni a rischio, o magari perché le responsabilità di decisioni sbagliate saranno condivise con il resto delle persone. Queste teorie spiegherebbero anche perché le scelte intraprese in una collettività, spesso non sono quelle prese individualmente.
In aereo la DM può diventare un problema.
(segue)

Un A319 in atterraggio a LIRQ.

Annunci

6 thoughts on “DM 1

  1. Quindi, detto così, non è ampiamente riconosciuto che le decisioni di un gruppo sono migliori delle decisioni intraprese da un singolo individuo.
    In un gruppo possono esserci rapporti diversi di gerarchia e, molte volte, è pericoloso proporre decisione differenti da quelle proposte da chi è più alto in grado. Questo è, secondo la mia esperienza, il vero punto debole delle decisioni prese da un gruppo.
    Diversamente le dinamiche possono essere simili, ma non tolgono nulla alla validità della decisione.
    Individui formati per avere leadership possono “convincere” altri tramite tecniche di persuasione.
    Leader finalizzati a ricercare una decisione corretta, per non proporre/imporre una decisione, simulano il processo logico che avrebbe portato alla propria decisione, facendo giungere alle estreme conseguenze i membri del gruppo.
    Anche in questo caso il gruppo raramente percorre altre vie logiche e giunge alla medesima conclusione del leader.
    Per questo potrebbe sembrare che la decisione non sia realmente del gruppo.
    Ma il processo decisionale va analizzato in altro modo, per capirne le dinamiche e le valenze.
    Analizziamo delle situazioni limite per comprendere cosa realmente avviene di fronte a differenti livelli di dominanza dei membri di un gruppo.
    Il fenomeno è più evidente in presenza di più persone dotate di leadership o formate per averla. Si scatena un processo di dominanza, talvolta inconsapevole, che porta i leader a imporsi l’uno sull’altro. Spesso qualcuno di loro cede alla leadership di un altro (dimostrando di averne in grado inferiore) per evitare di manifestare un proprio punto di debolezza, temendo che il dominante riesca a imporre la propria decisione agli altri, mettendo in difetto la propria.
    Nella pratica la decisione del dominante è, comunque, spesso la migliore in quanto la dominanza, quando non è data da gerarchia, è riconosciuta all’individuo che ha dimostrato, nelle esperienze passate, una grande capacità conseguente a decisioni considerate giuste.
    Il dominante, per essere tale, ha un acuito senso dell’ascolto e coglie ogni suggerimento esterno per perfezionare la propria decisione.
    Se non lo facesse, in caso di umano errore, perderebbe credibilità e conseguente dominanza.
    Questo non se lo può permettere in quanto il vero dominante ha tale aspetto come primo valore della sua vita sociale.
    Di conseguenza la decisione del vero leader non è realmente una decisione arbitraria e imposta.
    Questo leader, nella realtà, è il portavoce di una decisione emersa dalle migliori considerazioni sul tema espresse dal gruppo, ascoltate o percepite dal leader stesso.
    Questo è quanto ho constatato e messo in pratica nella mia vita professionale dove la maggior parte delle decisioni errate sono conseguenti a interventi gerarchici.
    Chi è più alto in grado ha ottenuto il trono dai vertici e non dalla base.
    I meccanismi decisionali dei vertici non sono mai quelli di un gruppo, possono quindi più facilmente essere errati. La scelta può ricadere su individui con alte capacità di leadership, ma possono prevalere anche altri valori, quali la presunta “fedeltà”, l’errata attribuzione di un merito che il prescelto potrebbe, arbitrariamente, aver “venduto” come proprio quando, nella realtà era derivato dal merito di altri, ecc. e mille altri casi che possono portare ai vertici individui impreparati e incapaci.

    • Grazie dell’interessante contributo!
      Aggiungo soltanto che parlare di gruppo all’interno di un cockpit non è propriamente corretto. Esiste poi una questione legata ad una gerarchia nel CRM, e la persona a cui spetta il potere decisionale non sempre è quella con più esperienza, ingenerando quindi confusione nei ruoli. Da non sottovalutare inoltre che in volo le decisioni devono essere spesso prese rapidamente e in questo caso i ruoli nella CRM sono fondamentali, salvo restando la capacità del Comandante di sapersi sempre mettere in discussione e saper ascoltare pareri diversi. In questo senso il disastro di Tenerife ha fatto scuola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...