Fraseologia standard 2

Fraseologia 2

[…]
Decalogo per una corretto uso delle radio:
1 – Attieniti alla fraseologia standard.
2 – Prima di iniziare una comunicazione, ascolta! Non inserirti nelle comunicazioni altrui. Controlla che le frequenze siano quelle appropriate.
3 – Pensa prima di comunicare: evita momenti di imbarazzanti silenzi. Meglio se prendi prima appunti.
4 – Sii sintetico e conciso! Una frequenza radio non impegnata è per un controllore l’unica possibilità per mantenere separato il traffico aereo.
5 – Ripeti solo ciò che necessario (prua, altitudine, velocità e autorizzazioni).
6 – Comunica il tuo nominativo soltanto al termine della trasmissione.
7 – Fai in modo che il controllore non debba indovinare la tua posizione. Riporta velocemente la tua posizione relativa ad una radioassistenza, un aeroporto o una località riportata sulle carte di navigazione. Se a terra, riporta la tua precisa posizione controllando la tua posizione secondo le cartine aeroportuali.
8 – Anticipa quelle che possono essere le richieste del controllore. Se richiedi una deviazione lungo la rotta, una correzione relativa all’autorizzazione, comunicale prima possibile.
9 – Se incontri problemi durante il volo, notificale senza indugio.
10 – Sii sempre certo che le radio funzionino correttamente. La tua sicurezza dipende anche dalla qualità delle trasmissioni.

Il Cessna 172SP D-EPRT dell AeC L. Gori – Firenze a Ravenna

Annunci

2 thoughts on “Fraseologia standard 2

  1. importantissimo,,,specificare SEMPRE il proprio call sign al termine del read back. Per qualunque problema, chiamate l’ente Ats appropriato. Non vergognatevi di chiedere cose che a voi sembrano stupide oppure lapalissiane. La sicurezza e’ il nostro principale obiettivo. Nessun collega si sogna di farvi rapporto per aver chiesto chiarimenti. Quando venite istruiti a cambiare frequenza, prendete nota della precedente. Nel caso di mancato contatto sulla nuova frequenza, tornate sulla precedente. Anche se non vi viene assegnato uno squawk, inserite sempre A2000, chi di competenza vi vedra’…Segnalare le deviazioni di rotta, sia per condimeteo avverse che altri motivi; serviranno non solo al controllo ma anche agli altri colleghi in volo. Riportate turbolenza e wind shear. La frequenza e’ strettamente operativa e quindi non va usata in maniera impropria. Se necessario e richiesto, vi sara’ assegnata un’altra freq. meno intasata per comunicazioni di servizio..
    Potrei continuare ma sarebbe troppo lungo il brodo,,,dopo 35 anni di servizio ne ho viste di tutti i colori, in torre e a nei centri radar.
    Un grande abbraccio a tutti and FLY HIGH,,,,,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...